Buona Fortuna coverVenerdì 4 luglio 2014, sarò nel biellese per presentare Buona fortuna.

Gli appuntamenti sono due:

alle 18.00 alla Libreria Vittorio Giovannacci di Biella per un firmacopie

alle 21.00 alla Biblioteca Civica “B. Croce” di Pollone per la presentazione al pubblico.

E finalmente porto Margot nella terra di Caterina.
Già, perché Caterina è proprio del biellese.
Come mia nonna, è nata a Berna per caso ma è di Cà di Bunard. E come faceva mia nonna, anche lei fa il pastun e il riso e latte.
E ancora da mia nonna ho preso per lei non solo il nome, ma anche i ricordi, alcuni della guerra e del dopoguerra, o della vita da emigrati a Buenos Aires e del ritorno a casa, a parlare piemontese e a ricostruire un Paese.
Ho passato tutte le estati della mia infanzia e della mia adolescenza a Cossato, dove ho imparato ad andare in bicicletta e dove giocavo a nascondino in via Quintino (noi ragazzi chiamavamo le strade per nome).
A casa mia si mangia solo il riso di quelle risaie e si beve la Menabrea. E mio padre è tornato a vivere lì.
Insomma, è la terra di Caterina ma non solo. E non vedevo l’ora di portarci Buona fortuna.