Berlino tempoSono una freddolosa, quindi d’inverno mi rannicchio e vado in letargo, e ho la pressione perennemente bassa, quindi d’estate boccheggio col cervello in salamoia.
Sono nata per le stagioni miti, per la primavera e l’autunno, per quel caldo quanto basta a mettersi una camicia a maniche lunghe e una giacca sopra per la sera. Quelle sono le temperature giuste per attivare le mie sinapsi e restituirmi il buon umore.

Ostaggio dell’inverno da mesi, stavo aspettando il bel tempo col fremito di un bimbo alla vigilia di Natale e i 17° di ieri, il mare sberluccicante, il cielo terso e il sole tronfio da “t’asciugo le lenzuola in un batter d’occhio” mi hanno dissequestrato l’anima.

Ma evidentemente non ero pronta a tanta libertà, quindi domani rincorrerò il mio rapitore fino a Berlino.