Scintille che cadono, che incendiano, che uccidono. Scintille che accendono la paura, le persone e poi, solo poi, le coscienze.

Scintille come quelle che, il 25 marzo 1911, in una fabbrica di camicette a New York, uccisero 146 operai e soprattutto operaie.

Scintille come lo spettacolo del Teatro Cargo, con una bravissima Laura Curino, la perfetta scenografia di Laura Benzi, sempre in sintonia coi costumi di Maria Grazia Bisio, e la regia di Laura Sicignano, autrice del testo. In due parole: il Teatro Cargo.

Io l’ho visto al Teatro Stabile di Genova, ma voi potete recuperare a Genova Voltri, venerdì 16 novembre al Teatro del Ponente, oppure tener d’occhio i cartelloni dei teatri delle vostre città, in attesa che debutti sui palcoscenici a voi vicini.