Genti di Genova e dintorni tenetevi liberi martedì 25 settembre perchè avete l’appuntamento annuale alla Feltrinelli con me e Morozzi.  E come da tradizione si riderà (riusciamo a farlo anche parlando di noir, figurarsi delle epiche gesta di due aspiranti autori di best seller). Per cui, il 25 alle 18.00, nella sala incontri dell’ultimo piano della megalibreria Feltrinelli di via Ceccardi (su che lo sapete dov’è la Feltrinelli), io me medesima e anche un po’ la sottoscritta presenterà il nuovo romanzo Lo scrittore deve morire di Gianluca Morozzi ed Heman Zed, che uscirà per Guanda il 20 settembre, quindi attenzione perchè parrebbe essere l’anteprima mondiale. Insieme a me i due autori che, a giudicare dalle mail deliranti che ci stiamo scambiando in questi giorni, sono più in forma che mai. E ora vi appiccico qui la sinossi così vi fate un’idea. Se vi vengono domande da fare, avete tempo fino al 25 per girarmele. Nel caso, siate spietati. LO SCRITTORE DEVE MORIRE L’editore Belasco di Reggio Emilia, detto Ubermensch, ne è sicuro. Il romanzo del giovane Portali sarà un best seller. Del resto, lo si capisce fin dal titolo, Freezer, un’arguta metafora del congelamento dei sentimenti del protagonista. Ma dopo un anno e mezzo dalla pubblicazione, del successo nemmeno l’ombra. Belasco, però, non cede. Nel frattempo ha scoperto il potere disinibitore dell’alcol e, quando beve, diventa molto aggressivo. In un incontro nervoso e agitato, commissiona a Portali “la storia che renderà la Mondadori una succursale della Ubermensch Belasco”. Questa la trama della geniale storia concepita dal funambolico editore: un attore famoso deve ritirare un premio a Venezia ma, per uno scherzo del destino, i mezzi di trasporto quella domenica seguono lo schema delle partite di serie A in schedina. Così il treno per Venezia lo porta a Piacenza, di lì il pullman per Venezia lo porta a Roma, e poi un aereo a Bari, e altri mezzi a Firenze, Cagliari, Genova. Peccato che, in preda ai fumi dell’alcol, Belasco abbia commissionato lo stesso libro anche a un altro autore. L’unica soluzione è che il capolavoro venga scritto a quattro mani. E i due scrittori partono insieme per il tour promozionale, accompagnati dal nuovo assistente dell’editore, il gigantesco Lothar, due metri per due, che ha sostituito Helga, la precedente segretaria-infermiera-amante di Belasco. Martedì 25 settembre 2012, ore 18.00 Libreria Feltrinelli Via Ceccardi 16, Genova 010 573331