Gssp+Barbara coniglioIl laboratorio inizierà il 15 settembre, ma dietro consiglio di Sara, che è ormai alla terza edizione dei suoi Fotografi Pigri, ho aperto il forum del Gruppo di Supporto Scrittori Pigri in anticipo.

In fondo, ne venivo da un mese e mezzo senza sosta dedicato al concorso del GSSP, a ricevere, pubblicare e leggere ottanta racconti, vivacizzare il profilo FB, rispondere a mail e messaggi distribuendo informazioni, calmare i delusi dalla sconfitta, sedare lotte nel fango a botte di grammatica e punteggiatura, applaudire i vincitori, dispensare approfondimenti.

Dopo quello, inchiodarmi davanti alla scrivania per altri sette giorni consecutivi è stato quasi un ritiro spirituale. Quasi.

Non ho contato le ore che ho dedicato a capire come funziona il forum; a creare undici sotto-forum; a scrivere trenta post di introduzione, spiegazione, istruzioni; a molestare Santo Webmaster e Santa Lando per farmi spiegare ogni singolo dettaglio.
E poi, con l’Editor – il puntigliosissimo, precisissimo e scrupolosissimo editor – a fare l’editing di ogni frase, parola e virgola.

Quelle che contavo, erano le ore che mancavano all’inizio del Gruppo di Supporto Scrittori Pigri.
Ma ce l’ho fatta.
Poco fa ho mandato una mail a tutti gli iscritti al GSSP: da adesso possono accedere al forum e in questi giorni potranno curiosare, conoscersi, ambientarsi in quello che sarà lo spazio dove lavoreremo per quattro mesi.

Mentre vi sto scrivendo li vedo. Spuntano, uno dopo l’altro, e vengono a bussare: io riconosco i loro nick, le loro mail, e li autorizzo a entrare nel laboratorio.

Spero non si spaventino. Temo di aver scritto più istruzioni e informazioni dell’ufficio bugiardini della Novartis, ma è un po’ come un primo giorno di scuola, col profumo di nuovo della cartella, dell’astuccio, della gomma, dei quaderni, e la scoperta dell’aula, la scelta del banco, lo sbirciare i nuovi compagni, la campanella della ricreazione.
Ci vorrà poco perché tutto diventi familiare, ne sono sicura.
E questo gruppo – io lo so, ho i loro moduli di iscrizione – è davvero un bel gruppo.

Credetemi, è entusiasmante ed emozionante. E’ come aver costruito una casa con piani, appartamenti, stanze, corridoi, portineria e persino il cortile. E vederla finalmente riempirsi di persone che arrivano da ogni dove.

Ora però devo andare, vado ad accogliere gli Scrittori Pigri.

Ah, un’ultima cosa, prima di salutarvi: siete ancora in tempo per iscrivervi, il GSSP inizia il 15 settembre. Qui c’è il modulo.