Berlin-20130408-00933Dalla finestra della mia camera vedo un parco giochi costantemente popolato da cuccioli di berlinesi che, infagottati nei loro piumini colorati, passano intere giornate a fare quello che compete ai bimbi: giocare.
Non vedo adulti in giro, sono certa che ci siano, ma la loro presenza è così discreta da essere commovente, soprattutto se si arriva dal paese delle Mamme Urlatrici.

E’ rilassante guardarli: si divertono e lo fanno senza scatenare istinti infanticidi.
L’attrazione principale è un enorme disco piatto di legno e metallo, posto, in posizione leggermente obliqua, su un cilindro. Sopra il disco possono starci, in piedi, seduti, inginocchiati o abbarbicati agli orsacchiotti, anche più di dieci bambini.
Ma, soprattutto, basta spingerlo un poco e lui gira e con lui chiunque sia sopra. Una roba bellissima.

Ho già visto veri e propri summit riunirsi su quell’enorme moneta rotante e dalla finestra li guardo con desiderio. Desiderio di giocarci anche io.
La Seze mi ha promesso che ci saliamo su, uno di questi giorni.